Io stessa sono cliente Pef. E con Pef Power ho ottenuto, e fatto ottenere, la fornitura energetica etica, rispettosa dell’ambiente, sicura, a costo d’ingrosso.
A famiglie (utenze domestiche, residenti o altri usi) e ad aziende (capannoni, ingrossi commerciali, rivendite, laboratori artigianali, panetterie, aziende agricole…). Quest’ultime hanno anche aumentato il proprio “posizionamento” sul mercato dei propri competitor (sono diventate più attraenti per i potenziali clienti, rispetto ai propri concorrenti), pubblicando il certificato di Energia Pulita “Questa Aziende utilizza esclusivamente energia
da fonti rinnovabili”.

Attestato Energia Pulita

Io stessa, con l’efficientamento Pef S.p.A., ho ottenuto gli sconti in bolletta che sono disponibili per tutta la clientela Pef Power.

Di fatto, è un vantaggio gratuito (non spendi nulla, a cambiare operatore, non ci sono penali, non viene interrotta la fornitura) e, come giornalista specializzata in energia, abitare sostenibile e ambiente, mi ritengo fortunata ad aver incontrato, anzi, visto nascere, Pef Power.

Perché mi sono letteralmente rotta le scatole di approfondire e scoprire che:

a) le maggiori multiutility ricevono periodiche sanzioni da parte dell’ARERA (‘Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente)

“Stando alla relazione annuale di ARERA per il 2019, gli illeciti in materia di forniture per energia elettrica, gas e acqua si aggirerebbero attorno al valore di 63 milioni di euro, tra rimborsi agli utenti e sanzioni ecologiche”.

b) le bollette di luce e di gas (e di acqua) soffrono, PER ESEMPIO, dei privilegi concessi per legge ai distributori locali.
Quelle aziende, che molto spesso hanno un nome molto simile a quella cui appartenevano, prima che abilmente venissero “scorporate”, contribuendo al caos che anima il mercato energetico italiano.
Enel energia e Enel distribuzione, oppure INRETE nel gruppo Hera. Dal loro sito:

“INRETE Distribuzione Energia S.p.A. è una società costituita da Hera S.p.A. il 29 luglio 2015, divenuta pienamente operativa a seguito del conferimento del corrispondente ramo d’azienda di Hera S.p.A. dal 1° luglio 2016, per gestire l’attività di distribuzione del gas naturale e dell’energia elettrica in coerenza agli obblighi di separazione (unbundling) funzionale e contabile previsti dalla normativa (deliberazioni n. 296/2015/R/com e n. 231/2014/R/com) dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (Aeegsi) per le imprese operanti nei settori dell’energia elettrica e del gas, finalizzati ad una maggiore concorrenza, efficienza e qualità nell’erogazione dei servizi energetici.
INRETE Distribuzione Energia S.p.A. opera principalmente in Emilia-Romagna con la distribuzione di gas ed energia elettrica.”

Dal Sito del Gruppo Hera.
Trovi qualche somiglianza?
Logo Gruppo Hera

Di fatto, AZIENDE DIVERSE. La prima che emette bollette perché FORNITORE di energia. La seconda, che si interfaccia SOLO con il fornitore, pur svolgendo (dovendo svolgere) un servizio fondamentale per i consumatori: LA LETTURA DEI CONTATORI CHE, PER LEGGE, SONO PROPRIO DI SUA PROPRIETA’. E non sono io troppo maliziosa, che affermo ciò. Lo dice l’Azienda, direttamente e senza giri di parole:

Dal 1° luglio (luglio 2016 ndr) è cambiata la divisa, ma sono sempre loro: i dipendenti di Hera, che gestiscono sul territorio il servizio di distribuzione di gas ed energia elettrica, confluiti nella nuova società, che s i avvale dell’innovativo Polo Tecnologico di Telecontrollo della multiutility, una struttura all’avanguardia a livello europeo che si trova a Forlì e garantisce su tutto il territorio la gestione integrata di tutti gli impianti e le reti gas, la ricezione e il coordinamento delle chiamate di pronto intervento.

Hera Group

Insomma, avete presente quando vi vengono imputati consumi maggiori di quelli che avete realmente effettuato? La responsabilità è, senza se e senza ma, del DISTRIBUTORE LOCALE che non fornisce la lettura, o non la fornisce corretta, al fornitore.
Tuttavia, per legge, non potete interpellare il distributore, per lamentarvi, per chiedere conto. No! Potete contattare il fornitore, che poi sentirà dal distributore, il quale risponderà se e quando potrà, vorrà, solo al fornitore… ma se avete Hera come fornitore, farete un po’ prima a venirne a capo. Visto che “sono sempre gli stessi dipendenti” anche nella distribuzione, in certe zone d’Italia.

Solo per fare un esempio. Perché se avete voglia di approfondire, scoprirete che in seguito al Decreto Bersani, Enel dovette “liberarsi” della rete (Terna) e “dall’ultimo chilometro” e, visto che distributore e fornitore non potevano per legge (e per logica) stare insieme, dovette cedere anche con la creazione del capolavoro linguistico Servizio Elettrico Nazionale (capolavoro secondo solo al termine “maggior tutela”).

c) i consumatori sono così stanchi di non capire cosa pagano, di ricevere ambiguità legalizzate, di rappresentare solo un numero per il profitto di qualcuno, che è difficilissimo spiegare loro il mercato elettrico, la filiera elettrica, i vantaggi di consumare energia pulita e, ancora più difficile, conquistare la loro fiducia. Spero che quello che ho cercato di spiegare linearmente qui sopra, ti sia stato d’aiuto. Che ti sia servita per decidere di abbandonare chi spende soldi in sanzioni e pubblicità. Chi brucia, ancora oggi, carbone o gas o rifiuti, per darti energia.

Sino a qui ti ho parlato solo di energia (luce e gas) e di fornitori. Sai perché?
Perché:

  • è il primo passo da compiere, ed è il meno impegnativo
  • è semplice e online
  • non devi pagare nulla, non
  • accedi agli sconti
  • accedi al prezzo d’ingrosso
  • accedi alla mia consulenza gratuita su tutto il resto
  • ti fornisce conoscenza su efficientamento energetico con bonus statale/sconto in fattura
Vedi in questa immagine la voce “Sconto Fedeltà”? E’ quello che ti viene scontato, in base agli interventi di efficientamenti che realizzi! Ecco perché, comunque, passare Pef Power è il primo, conveniente e facile passo!
Pef Power è gli sconti che ti meriti.

Non rimandare, dai! Cliccando qui comincia la tua nuova vita energetica! Se vuoi altre informazioni e un supporto per fare il passaggio (è facile, e ti posso guidare) clicca QUI. Ci prendiamo un appuntamento telefonico, per la tua comodità.