Scegliere quale fornitore di energia, luce e gas / 3

Siamo finalmente 🙂 arrivati al nocciolo della questione, quindi! QUALE fornitore puoi scegliere, per risparmiare?

Nessuno, in particolare. Per spendere di più, invece, è semplice: scegli quello che a) fa pubblicità sui canali nazionali, b) che pubblica pubblicità sui siti, sulle riviste a tiratura nazionale, c) che paga call center per chiamarti negli orari più improbabili e CARPIRTI, LETTERALMENTE, IL CONTATORE!

Riassumendo: come hai potuto leggere nei passaggi precedenti (il primo, e il secondo) non è il fornitore a fare la vera, significativa differenza in ciò che spendi per “usare” casa tua. O il tuo ufficio, il tuo laboratorio, la tua azienda. Sì, può rappresentare un +/- 0,05€/KWh (su 3.000 KWh/anno son sempre 150€). Ma, con gli attuali aumenti, con l’aumento dei consumi (l’elettrificazione dei consumi), con la situazione sempre più ingarbugliata (poca e scadente comunicazione) è più che comprensibile che ci sia poco margine.

Sai però che ci sono incentivi statali per l’efficientamento energetico: efficientare significa tagliare anche il 70% delle attuali spese che sostieni. Per quanto polverone sia stato sollevato persino sul cosiddetto superbonus, anche ilSole24ore ha dovuto riportare quanto segue:

L’Ance, l’associazione nazionale dei costruttori, rivendica un ruolo diretto del settore delle costruzioni nell’extragettito fiscale del primo semestre 2022 certifcato dal Mef in 14,3 miliardi, e quantifica il beneficio generato alle casse statali dagli interventi finanziati con il Superbonus in 4.219 milioni, pari al 30% dell’extragettito. A concorrere a questo risultato sono, secondo un rapporto dell’Ance, 1.374,5 milioni di gettito Iva e 2.845 milioni di Irpef e Iva derivante dai maggiori consumi degli occupati negli interventi legati al Superbonus. Inoltre – sottolinea la nota dei costruttori – «se si considerano gli ulteriori effetti positivi derivanti dai contributi previdenziali e assistenziali, nonché le imposte pagate dalle imprese coinvolte nel processo realizzativo, le entrate ascrivibili al Superbonus 110% raggiungono circa 6,4 miliardi».

IlSole24ore

Io l’ho scritto anche qui. Che vuol dire? Vuol dire che, a parte “i soliti” profittatori delinquenti, quelli che per far soldi frodano, approfittando di un terremoto come di una legge volta a consentire a quanti più proprietari di immobili possibili di ridurre gli sprechi energetici, spendendo cifre irrisorie, il risultato ottenuto è più che buono.

Sai, se hai sfogliato un po’ questo blog, che i muri, i solai, gli infissi ecc. DISPERDONO buona parte del calore, fanno entrare il freddo e il caldo, vanificando la nostra spese di consumo per raffrescare e riscaldare.

Efficientare è, da molti anni, la scelta migliore da fare. Per tagliare le spese energetiche.
Tuttavia, come dicevo, la scelta di un fornitore che non butti via soldi in pubblicità incantevoli 😉 , che stia ben attento a utilizzare solo energia RINNOVABILE e che abbia un’assistenza clienti FACILE e SEMPLICE, è IL MASSIMO.

Ancor di più (e questo è quel che fa il mio fornitore) diventa migliore se ti consente di scontare la bolletta, in base al tuo passaparola! Dunque, posso segnalarti come fare per passare al mio fornitore, il che ti permetterà subito di ottenere la mia attenzione per la consulenza gratuita (analisi) sui tuoi consumi di energia e sulle possibilità di intervento che hai ancora disponibili e il mio aiuto per scontare, euro su euro, la fattura energetica.

Clicca direttamente qui, tenendo sotto mano LA FOTO DEL DOCUMENTO dell’intestatario, LA FOTO del codice fiscale, la copia digitale dell’ultima bolletta, scegli a quale e-mail farti inviare la bolletta, su quale Iban pagare le fatture mensili, e indica il tuo numero di cellulare. RICORDA che a quel numero riceverai la chiamata (prefisso 055) NECESSARIA A CONVALIDARE la tua richiesta. Più difficile a descrivertelo, che a farlo. Se pensi di aver bisogno di una mano, contattami. Ci accorderemo per un appuntamento telefonico, mentre provvederai alla compilazione.

Like me!