mind your head signage

I doni del passato, la visione del futuro e, tu, al centro nel presente

Possiamo definire così, l’intenzione dei prossimi incontri di ReiKi Usui System by EnerGeo che, presumibilmente a partire da luglio 2024, terrò in collina a mezz’ora da Bologna, sulla Bologna Firenze. Precisamente a Grizzana Morandi.

In previsione, quindi, di questo meraviglioso, emozionante e molto atteso (per me, sicuramente!) incontro, che durerà un paio di giorni per permetterti anche di prendere una pausa dalla vita di tutti i giorni, cominciamo a prepararci.

Come? Se hai già ReiKi, non importa con chi l’hai imparato, comincia ad addormentarti posando la TUA FRONTE nel palmo delle tue mani. Ogni sera, da stasera.

SE non hai ancora ReiKi e pensi di volerlo imparare, contattami da qui o dal sito di Accademia EnerGeo e richiedi alcuni trattamenti a distanza.

Cominciamo a prepararci.

Ma, ti chiederai, perché le mani sulla fronte? Perché i trattamenti a distanza? Ecco qua: perché vogliamo riattivare, “massaggiare” e rendere più morbido, energeticamente, il nostro lobo frontale. Il motivo, te la faccio molto breve, sta tutta nelle funzioni che risiedono propio lì.

Aree funzionali del Lobo Frontale

Sul lobo frontale hanno sede alcune importanti aree funzionali del cervello; tali aree funzionali sono:

  • La corteccia motoria primaria. Prende posto sulla circonvoluzione precentrale e comprende buona parte delle cellule di origine della via discendente, ossia la via nervosa di tipo motorio che serve a dare avvio ai movimenti volontari.
  • La corteccia premotoria e l’area motoria supplementare. Occupano la parte rimanente della circonvoluzione precentrale, la circonvoluzione frontale superiore e la circonvoluzione frontale media, e svolgono un’azione di supporto nei confronti della sopraccitata corteccia motoria primaria (quindi sono implicate nei movimenti volontari).

https://i0.wp.com/www.my-personaltrainer.it/imgs/2018/05/04/lobi-del-cervello-lobo-frontale-e-area-di-broca-orig.jpeg?resize=360%2C359&ssl=1

  • L’area di Broca. Ha sede sulla circonvoluzione frontale inferiore e svolge un ruolo fondamentale nella produzione della linguaggio parlato e scritto.
  • La corteccia prefrontale. Costituisce le regioni del lobo frontale che non sono corteccia motoria primaria, corteccia premotoria, area motoria supplementare e area di Broca.
    La corteccia prefrontale gioca un ruolo chiave nelle cosiddette funzioni esecutive, le quali includono: la creazione di strategie, la pianificazione, il controllo delle emozioni, l’attenzione, la concentrazione, l’autocontrollo degli impulsi ecc.

[fonte: my personal trainer]

La mia povera area del Broca ha preso alcune botte importanti! Che hanno in verità causato spostamenti di abitudini, attitudini e focus. Ho una solida scatola cranica, per fortuna. Ma qualche trauma cranico me lo sono comunque procurato, in passato. Ed ecco il dono del passato. Tuttavia, grazie alle mie mani, punto di passaggio dell’energia vitale riattivata con le sedute di ReiKi, ho anche recuperato 1 grado e 0,5 gradi di miopia alla mia vista. Dormendo con le mani a coppa, sulla fronte. Per anni. 😉 L’impegno è sempre importante!

Immaginare il nostro incontro, prepararlo didatticamente, organizzarlo materialmente e definire programma, anche per alloggi, pranzo e cena… ed ecco la visione del futuro.

Poi, nel presente, che è la cosa più complicata 🙂 per mantenere la barra a dritta, per mantenere alta l’energia, per mantenere forte la visione.

Ovviamente, anche io mi addormeto con le mani, a conca, sulla fronte.

<3

Like me!