Perchè l’Autolettura è sempre da fare.

Vuoi la versione lunga o quella breve?

In breve, perché così i fornitori del servizio (vedi immagine allegata) non fanno accumulo di capitali non dovuti, di mese in mese.

Quello che ti mostro ora è la comparazione della bolletta di acqua di Hera di una utenza a Cesena centro. Appartamento vissuto da una sola persona.

Ogni volta che NON viene effettuata e trasmessa la lettura del contatore dell’acqua, Hera applica MISTERIOSAMENTE un consumo presunto non basato sui precedenti consumi di quella utenza bensì su quelli di …altro. Comunque sempre di più.

E così, senza auto lettura, Hera intasca denari non dovuti. Di cui dispone come le pare. Impunemente, visto che non è tenuta a fare lei le letture ogni mese. Ma solo un paio di volte al massimo all’anno.

Come vedi, si è pagato 30,26€ in più, senza auto lettura

Quante utenze gestisce, Hera, a Cesena per la fornitura dell’acqua? Cesena conta 42.200 famiglie. Dunque posso ipotizzare 42.200 utenze domestiche di acqua. Diciamo che quasi nessuno faccia l’autolettura ogni mese (anche perché spesso i contatori sono ubicati in luoghi inquietanti). Diciamo anche che siano 40.000 che non la fanno, e che quindi a queste vengano attribuiti consumi maggiori. Non 30€ come in questo caso, ma mettiamo anche solo 10€. Fanno 400.000€ / mese di grasso che cola, di denaro non dovuto, di ingiusto incasso!

Parliamo di – sempre ipoteticamente e al ribasso – di quattromilioni e 800.000 euro che girano per le casse di Hera. Certo, ogni volta che emerge la differenza con un’auto lettura Hera ti restituisce dopo un paio di mesi l’importo. Il che dà pure da pensare, perché ci raccontano da sempre che ogni operazione bancaria ha un costo.

Mistero!

In ogni modo, e ancor più che con le bollette di luce e di gas, FACCIAMO L’AUTO LETTURA!!!

Auto lettura strumento di tutela

Il contatore dell’energia elettrica

Succede anche a te, di trovare bollette sballate, con consumi fuori misura, e di dover quindi pagare di più, o molto di più, di quel che dovresti?

E dopo sei mesi/un anno, di ricevere bollette “a conguaglio”?

E, probabilmente, ti sarai chiesto perché, visto che ormai lo sanno tutti, che i contatori sono letti da remoto. Com’è possibile che il tuo fornitore ti faccia pagare di più, che non legga i dati reali del contatore quando serve.

Se non hai trovato una risposta sensata, posso aiutarti.

Leggi tutto “Auto lettura strumento di tutela”

Più tempo e meno burocrazia.

Superbonus 110%: il Governo assicura la proroga al 31 dicembre 2023 e sarà sufficiente la CILA per tutti gli interventi. Non dovremo, quindi, fare le corse per ottenere il denaro in sconto.

Inoltre, la comunicazione inizio lavori asseverata (CILA) sarà sufficiente (tranne che per demolizione e ricostruzione).

Quindi, chi ha i requisiti per ottenere lo sconto 110% , e non verifica la fattibilità, commette un grosso errore finanziario.

Gli interventi per efficientare il tuo immobile (per ridurre cioè gli sprechi energetici in bolletta, aumentando comfort e valore) a costo irrisorio, sono sicuri, efficaci e veloci. Con la possibilità di beneficiare dello sconto in fattura. Niente trafila burocratica col Comune e nemmeno con la banca. Garanzie e zero pensieri.

Prima, però, devi entrare in contatto con uno studio tecnico che si occupi specificamente di efficientamento e di bonus fiscali.  Che abbia una filiera certa per poterti garantire lo sconto in fattura e/o lo sgravio fiscale.

Che disponga di una serie di fornitori con magazzino, qualità e ottima installazione. E di finanziatori, visto che, con lo sconto in fattura, in cambio della tua cessione del credito, dovranno anticipare tutte le spese.

Se conosci già chi possa darti tutto ciò, chiedigli subito un appuntamento.

Leggi tutto “Più tempo e meno burocrazia.”

Ambiente è anche marketing positivo

Vi propongo, a sostegno e dimostrazione ulteriore di questa concreta tesi, l’articolo di We Wealth, con l’analisi effettuata da Deutsche Bank in relazione al mercato finanziario.

Secondo Deutsche Bank, il 51% dei clienti private riconosce il valore aggiunto degli investimenti esg nella gestione del rischio. Una tendenza rafforzata anche dalla crisi

Sito WEB

Ecco perché, oltre alla trasparenza, al servizio efficiente e alle tariffe all’ingrosso i miei clienti business sono privilegiati, in questo mercato di pirati e inquinatori.

Vai direttamente al form di scelta, bastano 5 minuti per inserire POD e PDR (sono i numeri identificativi dei tuoi contatori di elettricità e di gas), i dati della tua attività e l’IBAN.

Contattami per qualsiasi informazione su come sfruttare tutti gli sconti, su come aumentare risparmio e posizionamento del brand.

È una cosa seria, non rimandare.